Picca Jewellery logo

Sterrennacht, Vincent Van Gogh

Sin dal suo arrivo ad Arles, nel 1888, la rappresentazione degli "effetti di notte" diventa una preoccupazione costante per Van Gogh. Nel periodo di ricovero in manicomio l'artista realizza Sterrennacht (Notte stellata), opera che si coglie con immediatezza, apparentemente semplice, ma di natura molto complessa.
Ogni segno di Van Gogh è un gesto con cui affronta la realtà per cogliere e far proprio il suo contenuto essenziale, la vita. […] alla ricerca conoscitiva, al classicismo totale, oppone la propria ricerca etica, il proprio romanticismo ad oltranza: la pittura di Van Gogh è alla radice dell’espressionismo, come proposta di un’arte-azione.
La domanda che assilla Van Gogh: come si dà la realtà, non già a chi la contempla per conoscerla ma a chi l’affronta vivendoci dentro, sentendola come un limite di cui soffre, di cui non può liberarsi e non affrontandola, facendola propria, identificandola con quella “passione della vita” di cui alla fine si muore? Non impressione, sensazione, emozione, visione, intelletto: ma pura e semplice percezione della realtà nella sua esistenza qui, ora: soltanto prendendo coscienza del limite e forzandolo si arriverà a schiantarlo. Ciò che Van Gogh vuole è una pittura vera fino all’assurdo, viva fino al parossismo, al delirio, alla morte. Van Gogh sembra riflettere: la realtà è altra da me, ma senza l’altro io non avrei coscienza del mio essere io, non sarei. Quanto più l’altro è altro, diverso, incomunicante, tanto più io sono io, tanto meglio scopro la mia identità, il senso-non-senso del mio essere nel mondo.
(Tratto da: L’Arte moderna, G. C. Argan)

Declinazoni:
Big (7x40cm) - Full (4x40cm) - Small (4x40cm) - Square (15x15cm) - Earrings (4x4 cm)


Questo sito web usa i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione.Per maggior informazioniclicca qui.